Se lo STRESS SCATENA il tuo mal di testa si tratta di CEFALEA TENSIVA?

NON E’ AFFATTO DETTO!

    Lo stress infatti è il principale fattore scatenante degli attacchi di:

    1. cefalea tensiva e
    2. emicrania

    Queste sono 2 forme di mal di testa molto diverse tra loro:

    1. la cefalea tensiva infatti è caratterizzata sostanzialmente da un dolore di intensità lieve non associato ad altri sintomi – quindi NON disabilitante, mentre
    2. l’emicrania è caratterizzata da un dolore moderato-severo a cui si possono associare svariati altri sintomi (tra cui nausea, fastidio a luci o rumori, difficoltà a concentrarsi, vertigini,…) configurando quindi attacchi DISABILITANTI.

    Il nome inganna!

    Molto persone pensano che il nome “cefalea TENSIVA” derivi dal fatto che essa sia l’unico mal di testa causata da TENSIONE NERVOSA – STRESS.
    Come detto, se è vero che lo stress psico-fisico può scatenare gli attacchi di cefalea di tipo tensivo (è l’unico fattore scatenante riconosciuto per questa forma di mal di testa) lo stesso stress è il primo fattore scatenante (tra i molti possibili) degli attacchi emicranici.

    …e inganna ancora!

    Molti pensano che se ad una cefalea si accompagna TENSIONE DEI MUSCOLI DEL COLLO, quel mal di testa sia CEFALEA TENSIVA… MA NON E’ DETTO NEMMENO IN QUESTO CASO!
    Infatti è dimostrato che la tensione dei muscoli del collo si può associare (come meccanismo involontario di difesa) a diverse forme di mal di testa, come la cefalea tensiva, ma soprattutto all’EMICRANIA (in cui la tensione dei muscoli del collo spesso PRECEDE l’attacco).

    Il messaggio

    Se ci troviamo di fronte ad una cefalea scatenata da “stress” o a cui si associa tensione dei muscoli del collo, non per questo automaticamente avremo una diagnosi di cefalea tensiva! Potrebbe anche trattarsi (e spesso è così) di emicrania.

    / Cefalea

    Condividi l'articolo!